Da sinistra a destra: uova di Maculinea rebeli su Gentiana Cruciata;
maschio di Lycaena thersamon, specie che raggiunge qui il suo limite occidentale;
maschio di Gonepteryx cleopatra, specie mediterranea di recente comparsa

Come prima fase del lavoro è stata svolta una ricerca bibliografica che permettesse di ottenere un quadro conoscitivo di base della comunità di lepidotteri ropaloceri in Oltrepò Pavese. Data la relativa scarsità di pubblicazioni a riguardo si è reso necessario il reperimento di ulteriori informazioni derivanti sia da interviste a lepidotterologi locali sia da visione di collezioni pubbliche e private. Grazie a questa indagine preliminare è stato stilato un elenco delle specie di cui è stata accertata la presenza nell'area almeno fino agli '80 del secolo scorso. Il risultato è una lista di 117 specie pari al 42% del totale nazionale, cifre di grande rilevanza considerato che l'Italia è il Paese europeo con il maggior numero di specie.

La prima stagione di rilevamenti sul campo ha portato alla conferma della presenza del 90% delle specie già note per l'area e l'aggiunta di tre taxa: Gonepteryx cleopatra (Gatti oss. pers.), Polygonia egea (Bogliani in verbis) e Danaus chrysippus (Prada & Nava in verbis).
Interessante notare che le tre specie nuove per l'area sono tutte specie legate ad ambienti mediterranei caldi e pertanto la loro comparsa potrebbe leggersi come conseguenza dei mutamenti climatici in atto e sintomo di una prossima espansione verso settentrione di queste specie termofile.

Tra le specie riconfermate ve ne sono alcune che rivestono una particolare importanza in quanto considerate di interesse conservazionistico. Tre di queste, Lycaena dispar, Maculinea arion e Zerynthya polyxena, sono contemplate negli allegati II e IV della Direttiva 92/43/CEE "Habitat". Possiamo inoltre rilevare la presenza di specie che, secondo la European Red List of Butterlies, sono da considerarsi in pericolo (M. arion) o prossime alla minaccia (10 specie) (van Swaay et al., 2010).

Da sinistra a destra: in aree collinari calde si rinvengono piccole popolazioni di Hipparchia statilinus;
i frutteti della fascia collinare e basso-montana ospitano talvolta la Thecla betulae;
Cacyreus marshalli, specie sudafricana in forte espansione

Torna su

CHECKLIST DELLE SPECIE - CERTE ED IPOTETICHE - DI FARFALLE DIURNE (Lepidoptera, Rhopalocera) DELL'OLTREPO' PAVESE

Le specie del Gruppo 1 possono essere riconosciute sul campo, previo un minimo d'esperienza, senza apporto di prove fotografiche o d'altro tipo.

Le specie del Gruppo 2 possono essere riconosciute con sicurezza solo se provvisti della necessaria esperienza di campo o con l'apporto di prove fotografiche

Le specie del Gruppo 3 non possono essere riconosciute sul campo. Nel caso in cui non sia stato possibile catturare e far pervenire ad esperti lepidotterologi gli esemplari, per l'esaminazione dal punto di vista microscopico, tutte le segnalazioni verranno attribuite al complesso generale di specie (ad es.: Euchloe ausonia/crameri, ecc.)

Torna su

Nel corso dei primi 4 anni di ricerca sono stati raccolti sul campo 7756 dati, provenienti da 47 diversi rilevatori, più o meno occasionali.

I mesi maggiormente ricchi di dati sono luglio e agosto, che se sommati accolgono il 66% dei record. La raccolta del rimanente 34% dei dati è avvenuta nei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno e settembre. Solo nel mese di     giugno sono stati raccolti più di 1000 dati (1371), mentre gli altri mesi hanno prodotto un massimo di 508 record (maggio) e un minimo di 73 (marzo). 68 dati sono stati raccolti in mesi non considerati nelle 4 sessioni (febbraio, ottobre e novembre).

Delle 121 specie note per l’Oltrepò Pavese ben 118 (98% del totale) sono state contattate in epoca PARO, periodo nel quale ben 3 specie sono addirittura state aggiunte alla lista. In 3 ur sono state rilevate più di 80 specie!

Classi di abbondanza delle visite effettuate e delle specie censite nelle unità di rilevamento

Località visitate

Torna su

Unità di rilevamento dove è stata contattata ogni singola specie durante i seguenti 4 periodi di sessione dal 2010 al 2013:

A

B

C

D

E

G

H

I/K

L

M

N/O

P

S

T

V

Torna su

Numero di visite per ogni singola unità di rilevamento durante i seguenti 4 periodi di sessione dal 2010 al 2013 (solo visite con più di un contatto):

SESSIONE 1

SESSIONE 2

SESSIONE 3

SESSIONE 4

Scarica il documento completo

Torna su




Ultime dal PARO

Info & Contatti

Civico Museo di Scienze naturali "G. Orlandi"
Via Gramsci, 1 - 27058 Voghera (PV)

museoscienze@comune.voghera.pv.it
farfalle@parcolefolaghe.it

Tel. 0383336526
Cel. 3384994045